menuclose

NEWS

NEWS
La Svizzera soffre di una grave carenza di personale

La Svizzera soffre di una grave carenza di personale

27 January 2020

Tra dieci anni ci sarà un'enorme carenza di personale in Svizzera - fino a 700.000 all'anno. L'immigrazione, l'occupazione a tempo pieno delle donne e l'afflusso di lavoratori transfrontalieri sono fondamentali per evitarlo.

Previsioni SBA per Head Gloom

Secondo Valentin Vogt, capo dell'Associazione svizzera dei datori di lavoro, in Svizzera ci sarà un'enorme carenza di lavoratori in dieci anni - fino a 700.000 lavoratori all'anno. Lo ha commentato in un'intervista per il St. Galler Tagblatt, che altri media hanno ristampato. Valentin ha affermato che se la generazione di baby boomer si ritirasse, sul mercato ci sarebbero solo 500.000 persone. Altri 200.000 posti di lavoro dovrebbero essere creati, ma comunque 700.000 persone mancheranno ancora. Vi è anche la tendenza per più persone anziane a ricevere pensioni rispetto ai giovani per entrare nel mercato del lavoro.

Soluzioni per la carenza di manodopera

Quali sono le soluzioni per preparare i lavoratori al mercato del lavoro quando mancano circa 700.000 lavoratori? Il capo dello SBA sottolinea che la migliore soluzione per le donne è quella di lasciare il lavoro a tempo parziale e di assumere lavoro a tempo pieno, se possibile, per coprire alcuni posti di lavoro mancanti. Tuttavia, questo non sarà sufficiente e per il momento non è una soluzione. Ciò che potrebbe davvero cambiare la situazione è l'immigrazione e l'afflusso di pendolari transfrontalieri. In particolare, l'assunzione di immigrati in Svizzera da parte degli immigrati coprirebbe la mancanza del mercato del lavoro.

Vota l'immigrazione

Questi risultati sono di particolare importanza sullo sfondo dell'imminente voto pubblico in Svizzera. Il 17 maggio, la parte di destra ha proposto di limitare l'immigrazione e di ritirarsi dall'accordo con l'Unione europea sulla libera circolazione delle persone. Il partito di destra vuole limitare significativamente il numero di immigrati che vengono a lavorare in Svizzera. Ma come sostiene Vogt, presto non ci sarà nessuno che lavori nel paese senza immigrati. Sul mercato del lavoro sono necessari immigrati e lavoratori transfrontalieri, in particolare lavoratori qualificati. Secondo il Global Talent Competitiveness Index, la Svizzera è il paese più attraente per i lavoratori qualificati.

Altri sondaggi

Le stime dell'SBA sono le più pessimistiche. Un precedente sondaggio condotto dalla banca svizzera UBS ha rilevato che ci sarebbe un divario di 500.000 lavoratori in dieci anni, che rappresenterebbe il 10% della popolazione in età lavorativa nel 2030. I settori più colpiti sarebbero tecnici: IT, ingegneria ecc., dove c'è già una carenza di dipendenti. Molti posti di lavoro verrebbero creati nel settore dell'artigianato, ad esempio nel settore dell'assistenza. Tuttavia, l'altro sondaggio pubblicato lo scorso novembre ha mostrato cifre più vicine a quelle della Banca nazionale.

ExchangeMarket.ch
ExchangeMarket.ch