menuclose

NEWS

NEWS
LAVORATORI TRANSFRONTALIERI E ACQUISTO DI IMMOBILI IN SVIZZERA. COME FUNZIONA?

LAVORATORI TRANSFRONTALIERI E ACQUISTO DI IMMOBILI IN SVIZZERA. COME FUNZIONA?

07 April 2021

I lavoratori transfrontalieri sono una parte fondamentale della forza lavoro svizzera, con molti dipendenti che ogni giorno si recano al lavoro dai paesi vicini. Possono acquistare proprietà in Svizzera per investimenti o trasferirsi qui?

 

LAVORATORI TRANSFRONTALIERI IN SVIZZERA

I lavoratori transfrontalieri arrivano in Svizzera principalmente dalla Francia, dall'Italia e dalla Germania e sono impiegati in molti settori, dagli hotel e ristoranti alle banche o al fintech. Alcuni settori dipendono fortemente dai lavoratori transfrontalieri, come il sistema sanitario. In cifre, nel 2019 in Svizzera sono stati impiegati 325'000 lavoratori frontalieri. La maggior parte di loro proviene dalla Francia - 177.000, il resto dall'Italia - circa 76.000 e dalla Germania - 60.000. L'anno scorso quei numeri erano decisamente inferiori ma la situazione era tutt'altro che normale. Molti pendolari transfrontalieri lavoravano da remoto e non facevano più il pendolare in Svizzera a causa della pandemia COVID e delle limitazioni di viaggio.

 

DIRITTI DEI DIPENDENTI CHE ATTRAVERSANO LA FRONTIERA

Chiunque si rechi a lavorare in Svizzera da paesi confinanti che fanno parte dell'Unione Europea utilizza il permesso G per poter lavorare. Tale autorizzazione dà loro il diritto di attraversare i confini ogni giorno. Anche quando le frontiere sono state chiuse a causa del blocco, i titolari di permessi G potevano ancora recarsi in Svizzera. I lavoratori frontalieri hanno anche altri diritti come l'assicurazione sanitaria sul posto di lavoro e il diritto di essere vaccinati contro COVID in Svizzera, se lo desiderano. In alcuni casi, i dipendenti transfrontalieri possono contare su regimi fiscali favorevoli.

 

ACQUISTARE UN IMMOBILE COME LAVORATORE TRANSFRONTALIERO

I titolari di permessi G possono acquistare immobili in Svizzera? I lavoratori frontalieri non sono autorizzati a spostarsi nel paese, questo permesso G dà loro solo il diritto di fare i pendolari qui, non di vivere in modo permanente. Pertanto, l'acquisto di proprietà residenziali per lavoratori transfrontalieri non ha senso. Naturalmente, puoi acquistare un immobile solo come parte della tua casa per i giorni in cui lavori in Svizzera o come casa per le vacanze. Quando si tratta di acquistare l'immobile da abitare durante la settimana per evitare gli spostamenti quotidiani o come luogo di soggiorno per le vacanze, è consentito purché l'immobile sia vicino al luogo di lavoro di un lavoratore frontaliero e collegato a il suo lavoro. Ad esempio, la proprietà non può essere nemmeno parzialmente affittata in quanto ciò significherebbe che l'acquisto è stato effettuato per fare soldi e non per dividere la vita tra due paesi.

 

COSA SI DEVE CONSIDERARE PRIMA DI ACQUISTARE UN IMMOBILE?

I frontalieri non hanno bisogno di ulteriori permessi o permessi per acquistare immobili, purché la proprietà sia inferiore a 1.000 metri quadrati. Per le proprietà più grandi è necessaria un'autorizzazione speciale delle autorità cantonali. I frontalieri dovrebbero anche considerare l'aspetto finanziario di una transazione prima di effettuare un acquisto. La maggior parte delle banche svizzere non concede mutui ai frontalieri, ma alcune solo per finanziare l'acquisto di immobili svizzeri. Alcune banche svizzere richiedono che un pendolare transfrontaliero debba avere un reddito in Svizzera o in franchi svizzeri per poter richiedere un mutuo. Se i salari vengono guadagnati in altre valute, anche gli effetti del tasso di cambio euro franco dovrebbero essere presi in considerazione quando si finanzia l'acquisto.

 

INVESTIRE IN IMMOBILIARE

Investire in immobili in Svizzera può essere una buona idea in quanto i prezzi sono stabili e non sono stati gravemente colpiti dalla pandemia. Tuttavia, i frontalieri con un permesso G non sono autorizzati a investire in immobili.

ExchangeMarket.ch
ExchangeMarket.ch