menuclose

NEWS

NEWS
USD STABILE NONOSTANTE LA CRESCITA DELLA DOMANDA DI BENI SICURI

USD STABILE NONOSTANTE LA CRESCITA DELLA DOMANDA DI BENI SICURI

07 October 2020

Mercoledì il tasso di cambio del dollaro USA si è stabilizzato dopo essere inizialmente aumentato il giorno precedente, poiché è stata osservata una maggiore domanda di asset sicuri.

USD stabile

Mercoledì, il tasso di cambio del dollaro USA è rimasto invariato, leggermente inferiore rispetto alla maggior parte delle valute, dopo essere salito inizialmente e il giorno prima a causa della maggiore domanda di beni rifugio. Il movimento del tasso di cambio è stato innescato dall'annullamento dei colloqui sul pacchetto di aiuti con il legislatore democratico da parte del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Gli investitori avevano voglia di acquistare valute sicure, incluso l'USD. In tempi difficili, è più probabile che gli investitori acquistino franchi svizzeri, yen giapponesi o dollari USA. Nelle prime negoziazioni di mercoledì il dollaro USA è sceso dello 0,18% contro l'euro a 1,1754 dollari dopo aver guadagnato dello 0,4% nella sessione di martedì precedente.

Trump interrompe i colloqui

Donald Trump ha deciso di rinviare i negoziati sugli aiuti Covid a dopo le elezioni presidenziali del 3 novembre. Trump ha dichiarato che la portavoce della Camera Nancy Pelosi non ha negoziato in buona fede. L'annuncio ha scioccato i mercati e ha scatenato una frenesia di vendite a Wall Street. Gli investitori si stavano preparando a nuovi rischi con una situazione già molto difficile per l'economia statunitense. Lo shock, tuttavia, si è placato quando Trump, poco dopo aver chiesto al Congresso di espandere i libri, paga per le compagnie aeree passeggeri statunitensi a 25 miliardi di dollari. I sentimenti durante la notte sui mercati finanziari sono migliorati, con le azioni asiatiche che hanno toccato un massimo di due settimane, mentre i futures sulle azioni statunitensi hanno registrato guadagni. Tuttavia, l'incertezza su se e quando un nuovo pacchetto di aiuti verrà implementato nell'economia statunitense rende gli investitori meno disposti ad acquistare attività rischiose.

Minaccia per l'economia

La mancanza di stimoli aggiuntivi per l'economia statunitense durante i periodi di pandemia potrebbe essere molto pericolosa, secondo il presidente della Federal Reserve Jerome Powell, che ha avvertito martedì che l'economia del paese potrebbe indebolirsi se il coronavirus non fosse controllato. Secondo lui, più sostegno economico è un must. Gli investitori negli Stati Uniti e in tutto il mondo esamineranno ora attentamente i verbali dell'ultima riunione della Fed ei commenti dei politici, che dovrebbero arrivare mercoledì in tarda serata, per vedere come potrebbero essere le prospettive future della banca centrale.

Domanda di beni rifugio sicuro

La domanda di beni rifugio è stata vista martedì, poco dopo che Trump ha interrotto i negoziati con i democratici. Tuttavia, non ha innescato un tasso di cambio dell'USD significativamente più alto rispetto allo yen giapponese, che si attestava a 105,75, poiché entrambe le valute sono state acquistate dagli investitori in tempi incerti. In precedenza, il tasso di cambio del dollaro USA era sceso poiché gli investitori erano ottimisti sul fatto che stesse per votare un pacchetto di aiuti. Martedì l'indice è salito dello 0,34% contro le principali valute raggiungendo il 93,80.

Altre valute

In altre notizie, la sterlina britannica era a 1,2915 dollari, in rialzo dello 0,36%, ed è tornata in profitto dopo aver perso lo 0,86% martedì. In Australia, il dollaro locale veniva scambiato a 0,7142 dollari, con un aumento dello 0,57%. Ha anche guadagnato terreno dopo aver perso l'1,1% martedì. Gli esperti si aspettano che la Reserve Bank of Australia tagli i tassi di interesse nella prossima riunione e decida di acquistare più titoli di Stato, esponendo il tasso di cambio dell'AUD a un rischio maggiore.

exchangemarket.ch
exchangemarket.ch