menuclose

NEWS

NEWS
TASSO DI CAMBIO DELL’EURO A 1,18 DOPO I DATI BUONI DALLA GERMANIA

TASSO DI CAMBIO DELL’EURO A 1,18 DOPO I DATI BUONI DALLA GERMANIA

11 August 2020

Martedì il tasso di cambio dell'euro rispetto al dollaro USA è salito a 1,18 dollari per euro. I dati migliori del previsto hanno suscitato l'interesse per l'EUR tra gli investitori.

Tasso di cambio elevato

Martedì, il tasso di cambio tra euro e dollaro è salito dello 0,5% a 1,1809 dollari poiché gli investitori stanno attualmente acquistando euro. Il prezzo è stato influenzato da buoni dati sul sentiment degli investitori in Germania, ma gli esperti dicono che è stato sopravvalutato dalla scarsa liquidità dell'euro ad agosto, il che potrebbe significare che i dati economici in realtà non hanno avuto un impatto così grande sul tasso di cambio dell'EUR. Gli esperti affermano che l'euro non ha molto da fare in questo momento e la linea di $ 1,19 è il punto più alto da superare oggi. È anche possibile che il prezzo scenda al di sotto di $ 1,16 poiché ci sono buone ragioni per cui il tasso di cambio va in entrambe le direzioni. Secondo gli analisti di mercato solo a settembre diventerà chiaro in quale direzione si sta muovendo il tasso di cambio euro / dollaro.

Meglio delle aspettative degli investitori

Ad agosto, l'indagine economica ZEW per misurare il sentiment degli investitori ha fornito dati migliori del previsto dalla Germania. Il sentiment è passato da 59,3 punti a luglio a 71,5 punti, con Reuters che prevede solo 58 punti. Ciò potrebbe aver influito sul tasso di cambio dell'euro, insieme alla percezione che l'Europa stia affrontando molto meglio degli Stati Uniti il ​​rallentamento economico causato dalla pandemia COVID-19.

Situazione del dollaro USA

Gli scambi iniziali hanno mostrato che il dollaro USA ha guadagnato ma poi è sceso contro l'euro, poiché i dati hanno mostrato che l'Europa e il resto del mondo stanno facendo meglio economicamente degli Stati Uniti durante la pandemia COVID-19. Le tensioni tra Stati Uniti e Cina sul commercio continuano a essere viste mentre la Cina ha imposto sanzioni a 11 cittadini statunitensi, per lo più legislatori repubblicani, dopo che gli Stati Uniti hanno fatto lo stesso contro i funzionari cinesi e di Hong Kong. Inoltre, il segretario al Tesoro statunitense Steven Mnuchin ha affermato che le società cinesi e di altri paesi che non rispettano gli standard contabili verranno rimosse dalle borse americane entro la fine del prossimo anno. Finora, i mercati non hanno reagito in modo molto impulsivo alle nuove fasi di conflitto tra Stati Uniti e Cina ma gli effetti potrebbero essere visti a lungo termine. Nel frattempo, c'è uno stallo nel Congresso degli Stati Uniti sul pacchetto economico di aiuti, nonostante i funzionari dell'amministrazione Trump ei leader del Congresso affermino lunedì di essere pronti a riprendere i colloqui su un programma di incentivi fiscali per il coronavirus.

Altre valute

In altre notizie, il dollaro USA è salito dello 0,1% contro lo yen giapponese a 106,09. La corona norvegese è salita dello 0,8% a 8,9575 dollari a causa dell'aumento dei prezzi del petrolio. La NOK è finora la migliore performance della settimana, insieme al dollaro canadese e al rublo russo. Il dollaro canadese ha raggiunto un tasso di cambio di 1,3284 dollari contro il dollaro statunitense, con un aumento dello 0,5%. Nel frattempo, la sterlina britannica è salita dello 0,2% a 1,3105 poiché il vice governatore della Banca d'Inghilterra Dave Ramsden ha dichiarato giovedì in un'intervista di giovedì che la banca prevede di andare avanti con l'allentamento quantitativo nel caso in cui l'economia britannica dovesse lottare di nuovo a seguito della pandemia COVID-19.

exchangemarket.ch
exchangemarket.ch