menuclose

NEWS

NEWS
IL TASSO DI CAMBIO EUR STABILE DOPO LA MOSSA DELLA FED

IL TASSO DI CAMBIO EUR STABILE DOPO LA MOSSA DELLA FED

16 June 2020

Il tasso di cambio dell'euro si è stabilizzato martedì contro il dollaro USA dopo che la Federal Reserve ha annunciato l'intenzione di avviare l'acquisto di obbligazioni. Nel frattempo, la paura di una nuova ondata di infezioni di Covid-19 ha influenzato anche il mercato forex.

Decisione della FED

                Martedì la Fed inizia ad acquistare obbligazioni societarie nell'ambito del piano di incentivazione precedentemente annunciato. Inoltre ha lanciato un progetto speciale per le imprese: Mains Street Landing Program. Tali azioni, a dimostrazione del fatto che le banche centrali sostengono i mercati o aiutano la liquidità, sono molto apprezzate dagli investitori in periodi di incertezza. Innesca sentimenti più rischiosi quando si tratta di investimenti. Inoltre, ciò che ha alimentato l'ansia degli investitori di correre più rischi è stato il Bloomberg News, secondo cui il presidente degli Stati Uniti Donald Trump sta prendendo in considerazione un programma di infrastrutture da 1 trilione di dollari per rilanciare l'economia. Rapporto cita le fonti anonime. Complessivamente tali notizie hanno rafforzato la convinzione sui mercati secondo cui le autorità di tutto il mondo sono determinate ad aiutare l'economia a riprendersi rapidamente. Il prossimo evento che sarà ampiamente osservato è Jerome Powell, presidente della Fed che testimonia davanti al comitato bancario del Senato, dove potrebbero essere forniti alcuni suggerimenti su ulteriori azioni della Fed.

Il tasso di cambio EUR stabile

                Dopo la decisione della Fed che ha innescato la fiducia degli investitori, martedì il tasso di cambio dell'euro è rimasto invariato, riprendendo il suo terreno dopo un paio di giorni difficili. I commercianti in precedenza erano presi dalla paura che la seconda ondata di infezioni di Covid 19 fosse imminente, il che li rende meno inclini ad acquistare euro. Nuovi casi sono riapparsi a Pechino, in Cina, costringendo le autorità a limitare i movimenti in città. La stabilizzazione avvenuta martedì ha visto l'EUR colpire 1,1316 dollari. Questo mese l'euro è già aumentato del 2% ed è vicino al livello di 1,15 dollari, il punto più alto di quest'anno. Nell'area dell'euro, in particolare il sentimento degli investitori tedeschi è in aumento, come ha mostrato l'indagine di martedì, poiché ci sono speranze che la peggiore recessione dell'economia sia terminata.

Il dollaro USD scivola

                All'inizio, al mattino durante la sessione asiatica, l'USD è scivolato, ma in seguito con gli investitori europei che si sono uniti al mercato, si è stabilizzato, proprio come l'euro e le altre principali valute. Il sentimento generale sul mercato dei cambi è stato neutrale. In precedenza, lunedì, l'USD è sceso nel pomeriggio dopo l'annuncio della Fed che ha abbassato le valute dei rifugi sicuri. Oltre ad essere considerata un rifugio sicuro in CHF o JPY, la valuta più liquida al mondo, il dollaro USA, è anche quella a cui l'investitore si rivolge in periodi di difficoltà. L'indice del dollaro USA che misura la sua performance rispetto ad altre sei principali valute, è sceso dello 0,47% a 96,73. Contro l'euro, l'USD è stato inferiore dello 0,52% a 1,131 dollari, e rispetto alla sterlina britannica è stato più debole dello 0,36% a 1,259 dollari. Contro lo yen giapponese è rimasto stabile a 107,33 yen e martedì è rimasto neutrale con un prezzo di 107,28. Martedì la Banca del Giappone è rimasta fedele alla sua politica e ha mantenuto invariata la situazione monetaria, indicando che le autorità ritengono che sia stato fatto abbastanza per sostenere l'economia nella lotta alle conseguenze della pandemia, almeno per il momento.

exchangemarket.ch
exchangemarket.ch