menuclose

NEWS

NEWS
IL TASSO DELL’EUR SCENDE CONTRO IL DOLLARO, SITUAZIONE NERVOSA A CAUSA DELLA PANDEMIA DI CORONAVIRUS

IL TASSO DELL’EUR SCENDE CONTRO IL DOLLARO, SITUAZIONE NERVOSA A CAUSA DELLA PANDEMIA DI CORONAVIRUS

31 March 2020

Mentre la pandemia di coronavirus si diffonde in tutto il mondo e l'Europa e gli Stati Uniti sono ora duramente colpiti, il dollaro USA si sta riprendendo contro tutte le principali valute e valute nei mercati emergenti.

Tasso di cambio USD

Il dollaro USA ha recuperato nei confronti sia delle principali valute sia delle valute dei mercati emergenti, poiché la situazione nervosa che circonda il coronavirus supporta piuttosto l'USD. Gli investitori si stanno preparando per tempi difficili e ulteriori incertezze. I governi di tutto il mondo stanno restringendo le restrizioni per fermare la diffusione del coronavirus. Inoltre, molti di loro stanno anche lanciando alcuni pacchetti di aiuti economici per sostenere l'economia e le imprese che sono gravemente danneggiate a causa dalle chiusure. Lunedì l'indice statunitense, che misura i suoi tassi di cambio rispetto ad altre sei valute, è aumentato dello 0,9% a 99,17. A parte le turbolenze associate alla pandemia in tutto il mondo, anche il ribilanciamento del portafoglio di fine mese supporta l'alto tasso di cambio dell'USD.

Rialzo del USD

Nelle ultime due settimane l'USD ha registrato il più grande rialzo settimanale degli ultimi 12 anni, l'ultima volta è successo durante la crisi finanziaria del 2008. In quel momento, gli investitori hanno scelto la valuta più liquida, proprio come fanno ora. Dopo la crisi finanziaria, nel 2009 l’USD ha registrato il più grande declino settimanale. Nelle ultime settimane l'USD è rimbalzato contro quasi tutte le valute. Le banche e le società hanno deciso di non acquistare euro o altre valute ma piuttosto dollari statunitensi che sono liquidi e possono essere utilizzati per pagare creditori, fornitori o partner commerciali. Il dollaro USA viene utilizzato fino al 90% delle transazioni in valuta estera, e quindi un aumento dei tassi di cambio in USD è una brutta notizia. Ciò significa inasprire rapidamente le condizioni finanziarie ed evidenziare i problemi che i politici responsabili stanno cercando di prevenire. Dopo il 23 marzo, l'aumento è leggermente diminuito quando la Federal Reserve americana ha tagliato i tassi di interesse. La FED ha versato migliaia di miliardi di dollari nel sistema finanziario.

Altre valute

In altre notizie valutarie, il tasso di cambio dell’ EUR è sceso di oltre l'1% rispetto al dollaro USA a 1,1026 dollari. La sterlina britannica è scesa dello 0,8% a 1,2384 dollari. Lo yen giapponese, che è considerato uno dei beni rifugio sicuro, è aumentato leggermente facendo scendere il dollaro dello 0,1% a 107,81 dollari. L'USD è aumentato dello 0,4% rispetto allo yuan cinese offshore a 7,1131. La mossa è arrivata dopo che la Banca popolare cinese ha tagliato i tassi di interesse di 20 punti in una decisione piuttosto inaspettata. Il dollaro australiano ha subito un brusco calo nei confronti dell'USD, ma in seguito ha recuperato dello 0,3% a 0,6149 dollari.

Attività della banca centrale

I tassi di cambio GBP, AUD ed EUR sono diminuiti dopo una leggera ripresa seguita da un taglio dei tassi della FED volto a fermare la corsa degli investitori all'acquisto di USD. Anche altre banche centrali stanno diventando un po' attive, come a Singapore, e stanno pianificando di allentare le loro politiche.

Tempi rischiosi

Nel frattempo, il mercato dei cambi rimane in gran parte sotto l'influenza della pandemia di coronavirus poiché il mondo economico è preoccupato per l’impatto delle chiusure. I movimenti del tasso di cambio di lunedì sono relativamente modesti, considerando l'atmosfera rischiosa. La situazione sta migliorando in Cina, e finalmente anche in Italia, ma i casi in Spagna sono in aumento, così come negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Il numero mondiale di decessi ha raggiunto i 34.000, con oltre 141.000 e 2.400 decessi solo negli Stati U

exchangemarket.ch
exchangemarket.ch