menuclose

NEWS

NEWS
IL CHF RAGGIUNGE IL MASSIMO DI 11 MESI CONTRO L'EURO

IL CHF RAGGIUNGE IL MASSIMO DI 11 MESI CONTRO L'EURO

28 October 2021

Il franco svizzero ha raggiunto il massimo da 11 mesi contro l'euro e dovrebbe continuare a guadagnare a causa dell'aumento dell'inflazione e della politica della banca centrale.

 

MIGLIOR TASSO DI CAMBIO DEL FRANCO SVIZZERO PER OLTRE 11 MESI 

Ultimamente il tasso di cambio del franco svizzero è stato molto forte, toccando il massimo da 11 mesi contro l'euro. Nel complesso, è aumentato del 4,6% dai minimi di 18 mesi toccati all'inizio del 2021. Solo da metà di settembre, il tasso di cambio del CHF è aumentato del 2,6% rispetto all'euro. Il CHF rimane forte anche nei confronti dell'USD, raggiungendo il massimo in sei settimane e aumentando quest'anno del 3%. Ulteriori guadagni sono previsti in base a una serie di fattori, tra cui l'aumento dell'inflazione e il fatto che la banca centrale svizzera sta diventando più tollerante nei confronti di un buon tasso di cambio del CHF. Secondo gli esperti, le ragioni della forza del CHF non risiedono solo nel suo status di rifugio sicuro. Gli speculatori stanno acquistando franchi svizzeri e ora li detengono per un lungo periodo poiché si aspettano che i mercati divampino.

 

TEMPI ECONOMICI PER UN BUON TASSO DI CAMBIO EURO FRANCO

    L'aumento del CHF arriva in un momento opportuno per la BNS, poiché il Dipartimento del Tesoro statunitense pubblicherà presto il suo ultimo rapporto sulla politica monetaria dei suoi partner commerciali. Il rapporto di aprile affermava che la Svizzera soddisfaceva i criteri di un manipolatore di valuta, ma non era designata come tale. Da allora, la Banca nazionale svizzera ha notevolmente ridotto i suoi interventi sul mercato dei cambi. Fino a poco tempo fa, aveva evitato del tutto un forte intervento di mercato, ma quando il CHF è aumentato del 2,6% da metà settembre, la BNS ha deciso di intensificare il suo intervento per la prima volta in sei settimane. Tuttavia, gli esperti sono certi che la BNS cercherà di tenere le mani lontane dal mercato dei cambi. Uno dei motivi è il fatto che c'è una crescente aspettativa nel mercato che i tassi di interesse saranno aumentati nel prossimo futuro mentre altre banche centrali come la FED o la Bank of England si orientano verso tale decisione.

 

INFLAZIONE PIÙ ALTA

    Il tasso di cambio del CHF non è attualmente un problema per la BNS, come sostengono gli esperti di mercato, e non si osservano pressioni deflazionistiche. L'inflazione nel paese è al livello più alto da due anni dello 0,94%. Questa maggiore inflazione potrebbe essere un altro fattore scatenante un aumento dei tassi di interesse da parte della BNS. Anche se la BNS si attiene attualmente ai suoi tassi di interesse negativi record, questo potrebbe cambiare entro la fine del 2022. Soprattutto, la banca centrale dovrebbe agire se l'inflazione aumenta più velocemente e raggiunge l'obiettivo di stabilità (definito come inferiore al 2%). I mercati monetari prevedono un aumento dei tassi di interesse di 15 punti base entro la fine del prossimo anno, più di quanto attualmente previsto dalla Banca centrale europea.

www.exchangemarket.ch
www.exchangemarket.ch